A poco a poco poi All'improvviso! Bitcoin non è Troppo Lento.

L'innovazione di Bitcoin non è solo zero a uno; è fondamentalmente distinto dalla classe dell'innovazione. Bitcoin è un protocollo monetario costruito sulla scarsità digitale, il cui impatto sarà molto più ampio dei motori a vapore e dei processori per computer. | Parker Lewis | Unchained Capital

A poco a poco poi All'improvviso! Bitcoin non è Troppo Lento.

Autore: Parker Lewis | Data Originale: 23/08/19 | Tradotto da: Sovereign Monk | Collegamento

In Zero to One di Peter Thiel, delinea l'impatto che la nuova tecnologia ha sulla costruzione di un futuro a somma diversa da zero. Mentre il libro è focalizzato su individui e aziende, il bitcoin come sistema monetario è l'ultimo salto tecnologico da zero a uno. Per esempi storici, Thiel evidenzia l'avvento del motore a vapore e il passaggio dalle macchine da scrivere ai processori per computer, tra gli altri. Articola anche una visione secondo cui l'innovazione è in gran parte stagnante dai primi anni 1970, pur osservando che il progresso tecnologico da allora è stato più da 1 a n che da 0 a 1. Bitcoin risolve questo problema. L'innovazione di Bitcoin non è solo zero a uno; è fondamentalmente distinto dalla classe di innovazione che è al centro del libro di Thiel. Bitcoin è un protocollo monetario costruito sulla scarsità digitale, il cui impatto sarà molto più ampio dei motori a vapore e dei processori per computer.  

Bitcoin risolve questo problema

C'è un nuovo meme che fluttua su Internet; qualunque sia il problema, bitcoin risolve questo problema. Debito a rendimento negativo? Bitcoin risolve questo problema. Disuguaglianza di ricchezza? Bitcoin risolve questo problema. Guerra globale senza fine? Bitcoin risolve questo problema. Crisi finanziarie? Bitcoin risolve questo problema. Cultura della rabbia? Bitcoin risolve questo problema. Non siamo ancora esattamente sicuri di come, ma è un'articolazione dell'effetto di bilanciamento che un sistema monetario sano e stabile avrà su ogni aspetto della società. Il denaro è la funzione di coordinamento della società. Permette a centinaia di milioni di persone di cooperare che altrimenti non avrebbero una base per farlo. E bitcoin è lo strumento che consentirà un coordinamento più pacifico perché è sia inmanipolabile che privo di azzardo morale. Il modo in cui si globalizza è il problema "da 1 a n" (non nel senso espresso come descrive Thiel), ma le soluzioni per scalare bitcoin saranno naturalmente incrementali. Il beneficio collettivo a somma diversa da zero che segue potrebbe non curare letteralmente ogni male del mondo, ma l'invenzione di una rete monetaria di cambiamento graduale è fondamentalmente diversa da qualsiasi singolo prodotto perché il denaro è il bene economico che coordina tutte le altre attività economiche.

Il problema è proprio come estendere l'arco del nostro utilizzo delle risorse al di là dell'arco del controllo di ogni singola mente; e quindi come rinunciare al bisogno di controllo cosciente e come fornire incentivi che faranno sì che gli individui facciano le cose desiderabili senza che nessuno debba dire loro cosa fare.
- F.A. Hayek, The Use of Knowledge in Society

Hayek scrive dell'invenzione del denaro e del meccanismo dei prezzi come strumento che consente alla società di fare a meno del bisogno di "controllo cosciente". Bitcoin è il successore superiore di questo meccanismo e la sua innovazione zero a uno è la scarsità digitale, non i pagamenti o la velocità delle transazioni. Mentre la proprietà di scarsità di bitcoin ha ancora bisogno di ulteriori stress test, è un risultato profondo e ciò che rende unico il bitcoin. Mai prima d'ora bitcoin qualsiasi risorsa, per non parlare di una digitale, è stata finitamente scarsa; il risultato finale della sua innovazione è la forma di denaro più difficile che sia mai esistita. Questo è il risultato zero a uno e un fenomeno che quasi certamente non si ripeterà.

Ogni altro problema che bitcoin dovrà superare è più pedonale rispetto alla scarsità. Pagamenti digitali? L'idea che l'ingegno umano possa creare scarsità digitale ma che poi non possiamo sovrapporre la tecnologia dei pagamenti non segue logicamente. La tecnologia dei pagamenti è solo una delle tante innovazioni da 1 a n che saranno costruite su bitcoin per globalizzarne l'adozione. Non solo i pagamenti sono più facili da risolvere, ma non è nemmeno un percorso critico che deve essere risolto oggi. Il principale caso d'uso per bitcoin oggi è come meccanismo di risparmio, non pagamenti. Nel corso del tempo, con l'aumentare dell'adozione e con la costruzione di più infrastrutture, bitcoin si evolverà in una valuta più transazionale, ma tale processo avverrà gradualmente, non improvvisamente. E mentre si verifica il cambiamento, gli adottanti di bitcoin continueranno a sfruttare i sistemi monetari legacy e le rotaie dei pagamenti legacy.

Non è un binario per i pagamenti

La blockchain bitcoin non sarà mai un livello per i pagamenti di massa, ma c'è una notevole quantità di dibattito su questo argomento. Molti ritengono che affinché bitcoin abbia "successo" debba essere uno sportello unico, che combini i ruoli di emittente di valuta, livello di regolamento e ferrovia dei pagamenti. Mentre bitcoin soddisfa magnificamente le prime due funzioni (emittente di valuta + livello di regolamento), non è categoricamente un binario di pagamento. Sia per motivi di velocità che di scala, bitcoin fallisce il test dei pagamenti. La buona notizia? Non abbiamo bisogno che la rete bitcoin sia un binario dei pagamenti.

Gran parte della confusione nel dibattito filosofico (piuttosto che tecnico) deriva dalla salva di apertura del whitepaper bitcoin: "un sistema di cassa elettronico peer-to-peer". Il peer-to-peer è stato interpretato da alcuni per implicare che bitcoin deve essere in grado di gestire ogni ultima transazione nel mondo tra due pari. Separatamente, altri credono che se le transazioni bitcoin non possono avvenire alla scala o alla velocità di Visa o Mastercard, è strutturalmente difettoso. In sostanza, secondo gli scettici, se bitcoin non può soddisfare entrambi questi standard, fallisce la sua promessa. Per fortuna non è così.

Per ulteriori informazioni, i blocchi di bitcoin vengono risolti in media ogni 10 minuti; tuttavia, i blocchi di bitcoin non vengono risolti con precisione ogni 10 minuti su un programma fisso. Il blocco successivo può essere risolto in 1 minuto o 20 minuti, 30 secondi o 36 minuti. La rete si regola in modo tale che i blocchi vengano risolti in media ogni 10 minuti. Come potrebbe un commerciante o un processore di transazioni vivere in un mondo così lento o imprevedibile? Separatamente, i blocchi bitcoin hanno una quantità limitata di spazio per includere le transazioni. Mentre non esiste una capacità di transazione fissa in bitcoin per conteggio, ogni transazione bitcoin consuma una quantità limitata di spazio di blocco; in funzione della capacità limitata, i blocchi includono in media circa 2.700 transazioni. Con intervalli medi di blocco di dieci minuti, sei blocchi all'ora, 24 ore al giorno, 365 giorni all'anno, ciò equivale a una capacità di rete di circa 145 milioni di transazioni all'anno, che equivale a circa 4,6 transazioni al secondo. Visa, d'altra parte, elabora 124 miliardi di transazioni all'anno ad un tasso di ~ 4.000 transazioni al secondo (vedi qui).

Come può bitcoin essere il motore puramente peer to peer che alimenta il sistema finanziario globale, se opera a quasi un millesimo della scala e della velocità del solo Visa? La realtà è sempre stata che, se bitcoin dovesse avere un valore diverso da zero, la conseguenza sarebbe un sistema così prezioso che qualsiasi livello di base non sarebbe in grado di gestire tutte le transazioni senza sacrificare il decentramento o la resistenza alla censura. Senza queste proprietà, bitcoin non sarebbe un'innovazione da zero a uno e la sua funzione di valore si romperebbe. In definitiva, il livello del protocollo bitcoin fornisce la funzione di emissione di valuta e regolamento finale, ma non è in grado di memorizzare ogni piccolo acquisto, incluso il tuo Starbucks, per il resto del tempo per tutti.

Se fosse quest'ultimo, tutte le transazioni di tutte le persone, non importa quanto grandi o piccole, dovrebbero essere convalidate e archiviate da ogni altra persona sulla terra. Senza un meccanismo per allineare gli interessi dei partecipanti alla rete, esisterebbe una tragedia del problema dei beni comuni e il risultato finale sarebbe un sistema monetario meno sicuro soggetto a centralizzazione. Invece, accettiamo un meccanismo per limitare il throughput delle transazioni a livello di base, spostando aspetti dell'architettura transazionale peer-to-peer di bitcoin su livelli separati che si integrano con bitcoin. Questi compromessi sono stati fatti al fine di garantire le fondamenta del sistema monetario di bitcoin (decentralizzazione → resistenza alla censura →'offerta fissa).

Molti indicano questo testo dal white paper bitcoin rilasciato dal suo fondatore pseudonimo come prova che bitcoin è sempre stato destinato a soddisfare ogni pagamento da parte di ogni possibile peer di rete. Dopo tutto, dice "puramente peer-to-peer". Tuttavia, più importante per bitcoin di qualsiasi cosa scritta in questo riassunto (o qualsiasi interpretazione) è il meccanismo di consenso di bitcoin. Tutto ciò che è critico in bitcoin è imposto da un consenso dei partecipanti alla rete, compresa la sua fornitura fissa e, in definitiva, la capacità all'interno di ciascun blocco bitcoin, che limita il numero di transazioni che può elaborare. Questa è la differenza fondamentale tra bitcoin e il sistema finanziario legacy: la politica monetaria per consenso piuttosto che per fiat. Il fondatore di Bitcoin ha creato un sistema che alla fine ha rimosso le decisioni critiche da qualsiasi autorità centrale, rimandando invece alla saggezza del consenso del mercato. È un sistema abbastanza flessibile da essere adattato ma abbastanza rigido da rendere molto difficile qualsiasi cambiamento di materiale. Di conseguenza, i peer di rete devono decidere, su base decentralizzata, il modo migliore per scalare bitcoin. È attraverso questo meccanismo di consenso che bitcoin dispensa la necessità di un "controllo cosciente".

Compromessi sulla sicurezza

Tutto viene fornito con compromessi. In bitcoin, ci sono due Sacri Graal: un'offerta fissa di 21 milioni e impedire che la valuta venga spesa più volte (il problema della doppia spesa). Il valore di bitcoin deriva dalla sua capacità di proteggere entrambe queste funzioni su base decentralizzata e senza fiducia ed entrambe sono inestricabilmente legate alla capacità di rete fissa di bitcoin. Pensa alla capacità all'interno di ogni blocco bitcoin come a preziosi immobili digitali. Tutti i partecipanti al mercato che cercano di cancellare le transazioni bitcoin devono competere per la capacità di blocco. La scarsità di capacità di rete è la funzione con cui viene ottimizzata la risorsa condivisa di bitcoin. Oppure, pensalo come la soluzione di bitcoin alla tragedia dei beni comuni. La concorrenza per questa risorsa scarsa garantisce che la risorsa sia utilizzata in modo efficiente e che il suo valore sia massimizzato. In definitiva, la scarsità fa sì che i partecipanti al mercato competano tra loro, aumentando il valore della capacità della rete, piuttosto che spostare le esternalità negative sul resto della rete.

Nel libero mercato di bitcoin, il valore più alto e le transazioni più redditizie hanno la priorità. Senza scarsità di capacità di transazione, questa funzione di valore si romperebbe. È meno importante ottimizzare la capacità di transazione e più critico che esista scarsità. Nessuno conosce davvero la quantità ottimale di capacità di transazione in qualsiasi momento, in parte perché la domanda è in continua evoluzione, ma anche perché generalmente cresce nel tempo. Il pezzo critico è che la capacità è nota e scarsa, il che consente ai partecipanti al mercato di pianificare e, in definitiva, di competere. I beni comuni non sono mai esauriti; invece i partecipanti competono e innovano per capire come utilizzare al meglio un bene scarso. La scarsità assicura che i beni comuni non vengano abusati e crea un tasso di crescita prevedibile delle dimensioni complessive della blockchain di bitcoin, che alla fine protegge e promuove il decentramento.

Come discusso in un'edizione precedente (vedi qui), i minatori proteggono la rete bitcoin dedicando risorse energetiche del mondo reale per eseguire funzioni di hashing crittografico e risolvere blocchi bitcoin. Risolvendo i blocchi, i minatori convalidano la cronologia e cancellano le transazioni correnti che vengono quindi controllate e convalidate dal resto della rete. In cambio, i minatori sono pagati in bitcoin. Dedica risorse per proteggere la rete e vieni pagato nella valuta nativa della rete (bitcoin). Il risarcimento effettivo pagato ai minatori si presenta in due forme: bitcoin di nuova emissione e commissioni di transazione. Per dedicare risorse oggi alla sicurezza della rete, i minatori devono aspettarsi in modo affidabile che la compensazione aggregata mantenga il suo valore in futuro.

Circa ogni quattro anni, il bitcoin appena emesso pagato ai minatori viene dimezzato (il bitcoin "halvening"). Oggi, con ogni blocco, vengono emessi 12,5 nuovi bitcoin. Tra circa otto mesi, quando si verificherà il prossimo evento di halvening (vedi qui), tale importo sarà ridotto a 6,25 nuovi bitcoin per blocco. Circa quattro anni dopo, verranno emessi 3.125 nuovi bitcoin per blocco. Questo processo continuerà fino a raggiungere la più piccola unità di bitcoin (1/100.000.000) e successivamente non verrà emesso alcun nuovo bitcoin. Questa è la funzione di emissione che governa l'offerta fissa di bitcoin (21 milioni) e, come funzione derivata, sposta anche la compensazione per proteggere la rete da (principalmente) nuovi bitcoin oggi a un sistema che si basa completamente sulle commissioni di transazione.

Ma in che modo questo si collega a Visa e alla capacità di transazione? Se non fosse per la scarsità di capacità in ogni blocco bitcoin, non ci sarebbe un meccanismo per creare un mercato delle commissioni di transazione. La scarsità di spazio di blocco crea concorrenza tra i partecipanti al mercato per cancellare le transazioni che li induce ad aumentare il valore degli immobili e ad utilizzarlo in modo efficiente. Senza un mercato delle commissioni, l'unico meccanismo per pagare i minatori per proteggere la rete sarebbe quello di modificare la politica monetaria fissa di bitcoin e aumentare l'offerta. Ma ricordiamo che la scarsità dell'offerta fissa di bitcoin (21 milioni) è la base della sua riserva di proprietà di valore, che è dove la gomma incontra la strada. Creando scarsità nella capacità di rete, garantiamo anche l'integrità dell'offerta fissa di bitcoin, il che rende l'intero ciclo del valore funzionale. Lavorando all'interno di questa realtà, la scarsità è una proprietà molto più importante della velocità o della capacità finale del throughput delle transazioni.

Capacità di rete fissa → capacità di transazione limitata → commissioni Mercato → fornitura fissa di Bitcoin

E poiché il vero problema che bitcoin intende risolvere è quello del denaro e del QE globale (non dei pagamenti), coloro che immagazzinano ricchezza in bitcoin preferirebbero di gran lunga proteggere l'offerta di moneta piuttosto che sacrificare la sua integrità e credibilità a lungo termine per il throughput delle transazioni. In breve, il futuro del bitcoin è molto più sicuro in un mondo in cui tutti i partecipanti al mercato possono contare su un'offerta fissa e scarsa in modo affidabile, accettando al contempo un throughput o una velocità delle transazioni inferiori come compromessi. A cosa serve un elevato throughput delle transazioni e velocità più elevate se il valore fondamentale della valuta sottostante è a rischio? Il sistema finanziario esistente ha già fatto il compromesso opposto per noi. Elevato throughput delle transazioni e transazioni veloci attraverso la centralizzazione ma con il costo di un'architettura suscettibile di svalutazione monetaria sistemica. Bitcoin rappresenta l'alternativa e non stiamo per commettere lo stesso errore due volte.

Bitcoin ≠ Visa

In definitiva, bitcoin non è in competizione con Visa per la supremazia nei pagamenti globali. Invece, bitcoin è in competizione con il dollaro, l'euro, lo yen e l'oro come denaro, e qualsiasi confronto con Visa, il suo volume di transazioni o la velocità delle transazioni è fondamentalmente imperfetto. Bitcoin svolge il ruolo di emittente di valuta e regolamento finale. Di conseguenza, il confronto corretto sarebbe tra bitcoin e la Fed come emittente di valuta e come meccanismo di compensazione. Nessuno commette l'errore di confondere le funzioni di Visa con quelle della Fed di New York, ma per qualche ragione, il confronto viene spesso fatto tra Visa e bitcoin.

Mentre richiederebbe tempo e investimenti, la rete di pagamento di Visa potrebbe sedersi in cima alla rete bitcoin per soddisfare i pagamenti più o meno nello stesso modo in cui si trova in cima al sistema bancario esistente. Piuttosto che compensare la valuta attraverso una banca centrale, il regolamento finale delle transazioni verrebbe cancellato attraverso la rete bitcoin. Nell'architettura esistente, il livello dei pagamenti (Visa) e il livello di regolamento (rete bancaria / banche centrali) sono separati e distinti. Il problema principale che bitcoin intende risolvere ha poco a che fare con il primo, ma invece, con il meccanismo con cui la valuta viene emessa e liquidata (si pensi alla Fed e al QE). Visa aiuta a spostare dollari, ma Visa non è il dollaro. È un'azienda tecnologica che fornisce un servizio; ha 17.000 dipendenti. Bitcoin non ne ha.

Che si tratti di credito o debito, Visa è un sistema di credito intrinsecamente basato sulla fiducia. Mentre i consumatori generalmente associano lo scorrimento di una carta Visa (o equivalente) in un terminale di punto vendita come pagamento, in realtà non lo è. Invece, i saldi vengono controllati, le transazioni sono autorizzate e il regolamento avviene in un secondo momento. I dollari non vengono effettivamente liquidati attraverso una banca centrale o regolati nel punto vendita ogni volta che viene elaborata una transazione. Anche le singole transazioni non vengono mai realmente cancellate. Invece, le transazioni vengono raggruppate insieme, compensate e regolate in un secondo momento; solo allora i conti vengono accreditati con saldi adeguati. Quindi, quando qualcuno tenta di equiparare una transazione Visa con la liquidazione finale, questo non è il modo in cui funziona il mondo. Ma questo è il confronto che viene implicitamente fatto quando qualcuno tenta di confrontare Visa con bitcoin.

Bitcoin contro la Federal Reserve

Se confrontato con la sua reale concorrenza (Fed, BCE, BOJ, ecc.), Bitcoin inizia a sembrare una Ferrari. Accordo globale finale circa ogni 10 minuti, 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana, 365 giorni all'anno su base permissionless. Confronta questo con il sistema finanziario autorizzato esistente, che è soggetto a più livelli di intermediari bancari e di banche centrali e aperto solo durante l'orario "lavorativo". Questo è il grande termine improprio che esiste all'interno di bitcoin. Coloro che credono che bitcoin sia troppo lento o privo di capacità di rete stanno confrontando bitcoin con l'applicazione sbagliata. Potremmo creare una rete di banche in cima alla rete bitcoin e il sistema dei pagamenti potrebbe funzionare come fa oggi.

Il respingimento su questo punto è il rischio di centralizzazione. Se bitcoin dovesse semplicemente sedersi nelle banche centralizzate, aumenterebbe la possibilità che la rete bitcoin possa essere cooptata e minata da una rete di banche e banche centrali, sia per forzare modifiche alle regole di consenso della rete o per censurare gli utenti finali. In definitiva, questo è stato il fallimento dell'oro come mezzo monetario. Era suscettibile di centralizzazione, che poi ha generato valute legali, che si sono rivelate facilmente manipolabili. Mentre questo è improbabile (e si spera no) come il bitcoin scala, il denaro e la tecnologia dei pagamenti sono problemi distinti. La ragione fondamentale è che ci sono due lati di ogni trasferimento di valore; una parte coinvolge quasi sempre il denaro e l'altra come l'adempimento di beni e servizi. I livelli di pagamento aiutano a fornire un ponte.

A causa della natura del commercio, le due facce di un trasferimento di valore generalmente, e naturalmente, avvengono attraverso processi diversi e in momenti diversi nel tempo. Pensa al regolamento della valuta da un lato e al trasferimento del titolo a una casa o un'auto dall'altro. Oppure, il pagamento di un bene su Amazon e l'adempimento di quel bene due giorni dopo. Due processi diversi, che si verificano in due momenti diversi. Ed è importante riconoscere che bitcoin non ha alcuna conoscenza del mondo esterno, se identità o la seconda gamba di un trasferimento di valore; tutto ciò che bitcoin sa fare è emettere e convalidare la valuta (se un bitcoin è un bitcoin). Questa è davvero la funzione e la limitazione di qualsiasi sistema di valuta di base. I livelli di pagamento forniscono un ponte tra il regolamento valutario (la Fed o bitcoin) e l'adempimento di beni e servizi. L'oro ha risolto i pagamenti di massa tramite la centralizzazione delle banche, il dollaro, la Fed e i grandi processori di pagamenti come Visa. Bitcoin probabilmente risolve i pagamenti attraverso un meccanismo tecnologicamente superiore, ma abbiamo il tempo di risolvere quello che è un problema separato e distinto da quello del denaro.

Il ridimensionamento di Bitcoin è da 1 a n

Se risolviamo il problema del denaro attraverso la scarsità digitale prima (da zero a uno), i progressi tecnologici per scalare le transazioni e, infine, risolvere i pagamenti sono da 1 a n. Non è credibile pensare che l'ingegno umano possa risolvere il primo ma poi fallire sui derivati incrementali. Non è solo una questione di speranza e di fede; invece, è uno di ragione e logica, considerando sia i progressi nelle soluzioni di ridimensionamento che sono già state perseguite sia le sfide relative al problema che bitcoin ha già risolto. L'innovazione senza autorizzazione e gli incentivi economici inerenti al bitcoin coordineranno e accelereranno le soluzioni a qualsiasi numero di sfide future. I partecipanti al mercato sono incentivati ad aumentare il valore della rete e a innovare per scalare la rete, ma le soluzioni dovranno lavorare all'interno del consenso della rete o raccogliere un consenso sufficiente per cambiare le regole.

A causa della natura degli incentivi economici di bitcoin, è molto più probabile che le soluzioni di ridimensionamento funzionino all'interno delle regole di consenso esistenti. Uno di questi esempi di un progresso per scalare bitcoin all'interno del consenso della rete è la rete lightning. La rete Lightning si basa sul bitcoin come un livello ridotto al minimo per scalare la capacità di transazione, che rimane ancora fondamentalmente distinta dall'adempimento dei pagamenti. Tuttavia, in caso di successo, il fulmine verrà utilizzato per creare canali di pagamento bitcoin che consentono un throughput di transazione molto maggiore a costi molto più bassi, la cui scala e velocità rivaleggerebbero con Visa. Anche se potrebbe non essere la soluzione definitiva, è un esempio dell'innovazione che bitcoin sta promuovendo. Lightning è anche solo una delle tante soluzioni che vengono attivamente sviluppate e la concorrenza ci guiderà verso le migliori soluzioni di ridimensionamento, di cui potrebbe esserci una combinazione di molte.

L'approccio al ridimensionamento del bitcoin è un processo lento e conservativo. Bitcoin è troppo importante per seguire il mantra della Silicon Valley di muoversi velocemente e rompere le cose. Invece, si muove lentamente e non rompe nulla. Se un sistema finanziario globale deve essere costruito su un sistema monetario decentralizzato, le fondamenta devono essere protette a tutti i costi. Garantire prima la sicurezza del livello monetario di base (bitcoin) e quindi consentire ai partecipanti alla rete di innovare su di esso in modo senza autorizzazione. Ricorda che bitcoin ha solo dieci anni; siamo proprio all'inizio dell'evento di monetizzazione del bitcoin e l'infrastruttura è ancora in costruzione per consentire la proliferazione di questa nuova tecnologia.

È un po 'ridicolo contemplare il problema che bitcoin ha già risolto e poi immediatamente passare a una linea di pensiero "ma perché non pagamenti di massa oggi". Soprattutto se si considera che bitcoin, nella sua funzione di compensazione, è già più veloce e affidabile di meccanismi comparabili per il regolamento finale di dollari, euro, yen o oro. Quindi, quando si comprende che il caso d'uso fondamentale per bitcoin oggi è come un meccanismo di risparmio a lungo termine (non per soddisfare i pagamenti), diventa più chiaro che non solo il problema viene diagnosticato erroneamente, ma anche che le soluzioni desiderate possono aspettare. Avremo bisogno della capacità di soddisfare i pagamenti in futuro, ma abbiamo tempo prima di arrivarci. A tempo debito, avremo la nostra torta e la mangeremo anche noi.