Perché Bitcoin? L'argomentazione dei Bitcoiners a favore della 'Proof-of-Work', o PoW

L'ENERGIA È LA NOSTRA VERITÀ PER CONFIDARE NELLA FORZA DEI NUMERI. IL FUD CREATO INTORNO ALL'ENERGIA È UNA FAKE NEWS. VIRES IN NUMERIS | Simon Satoshi ci spiega perché alcuni attacchi a Bitcoin si concentrano sul consumo energetico

Perché Bitcoin? L'argomentazione dei Bitcoiners a favore della 'Proof-of-Work', o PoW

Autore: Simon Satoshi | Pubblicazione originale: 29/04/2022 | Tradotto da: 31febbraio | Milano Trustless | Link: Why Bitcoin? Bitcoiners' argument for PoW

La 'scarsità matematica assoluta' ottenuta per consenso in una rete distribuita sufficientemente decentralizzata è stata una scoperta e non un'invenzione. Non può essere ottenuta di nuovo da una rete composta da partecipanti consapevoli di questa scoperta, poiché l'elemento scoperto era la resistenza alla replicabilità stessa.
I sistemi decentralizzati, per definizione, non hanno un'unica fonte di verità. La scoperta di Satoshi è stata quella di costruire un sistema che permettesse a tutti i partecipanti di individuare la stessa verità in modo indipendente. La Proof of Work è ciò che permette di fare questo.

Lo scopo della 'Proof of Work' è creare una storia inconfutabile e immutabile. Se due storie sono in competizione, vince quella con il maggior numero di consensi incorporati. La catena con più consensi è quella più veritiera, per definizione. Il lavoro di calcolo richiede energia, che è alla base della sicurezza di bitcoin. PoW rende il costo della scrittura di un blocco estremamente alto e il costo della verifica della sua validità estremamente basso, eliminando quasi del tutto l'incentivo per chiunque a cercare di creare transazioni non valide. Provandoci, sprecherebbesi  elettricità e potenza di calcolo senza ricevere la ricompensa del mining. Bitcoin può quindi essere inteso come una tecnologia che converte l'elettricità in scritture veritiere.

Nell'eco sistema di Bitcoin il lavoro è il calcolo. Non un calcolo qualsiasi, ma uno che non ha scorciatoie: indovinare. Non c'è scorciatoia perché non c'è progresso. Ogni ipotesi è a sé stante. La cosa bella è che il lavoro di calcolo stesso è incorporato nella soluzione che porta alla generazione di un nuovo blocco [nonché alla creazione di nuovi Bitcoin N.d.T.]. Il lavoro è implicito nei dati a causa della natura probabilistica dell'indovinare un grande numero casuale. Pertanto, la chiave privata del vostro cyber caveau è così difficile da indovinare che i vostri BTC hodlati sono al sicuro.

Altri meccanismi, come la proof of stake, non hanno questa proprietà. Non si può mai essere sicuri che ciò che si sta guardando sia effettivamente la verità, poiché non c'è alcun costo esterno per creare una verità alternativa. In pratica si tratta di denaro dal nulla = fiat. La computazione è l'unico ponte tra il regno dell'informazione e il regno fisico. Quando abbiamo a che fare con l'informazione, tutto ciò che abbiamo è l'informazione e la trasformazione dell'informazione: la computazione. La computazione richiede energia. L'energia è il ponte. L'energia è reale. Pertanto, Bitcoin ha un valore energetico intrinseco costoso da produrre ed è reso rigido dall'aumento della domanda di denaro sano che porta a una scarsità verificabile.

Inoltre la proof of stake presenta molti altri problemi, come la selezione imparziale dei validatori (chi decide?), gli effetti naturalmente centralizzanti (più stake = più ricompensa = più stake) e l'assenza di una resistenza naturale agli attacchi di manipolazione del timestamp, per esempio. Per non parlare delle enormi preminenze, dei venture capitalist, dei trader con leva finanziaria e così via.

Questo porta a chiedersi se il calcolo della proof of work sia o meno dispendioso senza comprendere il problema che risolve. Comprendere correttamente il problema della fiducia vi porterà alla conclusione che non c'è altro modo di risolverlo in modo privo di fiducia. Il processo di selezione è decentralizzato, crea una prova fisica di ciò che è accaduto, ha costi reali esternalizzati e decentralizza il tempo. La domanda diventa quindi: Quanto è utile il denaro sano digitale trustless? Vale il dispendio di energia?

Per un Bitcoiner, i benefici sociali di una moneta sana e resistente alla censura portano alla conclusione che vale la pena spendere energia. Pertanto non si può discutere sulla P-o-W con un vero bitcoiner. La prova di funzionamento non è solo utile, ma assolutamente essenziale. Il denaro digitale trustless non può funzionare senza la P-o-W- e il consenso che ne deriva. È sempre necessaria un'ancora al regno fisico. Senza quest'ancora, una storia veritiera è impossibile, ed è evidente. L'energia è l'unica ancora che abbiamo. P-o-W o prova di lavoro, significa affidarsi alla fisica e alla matematica, mentre la proof of stake si affida agli esseri umani per determinare ciò che è accaduto. Bitcoin è quindi radicato nel potere computazionale, mentre la valuta fiat è radicata nel potere militare. La storia ha chiarito molto bene cosa gli esseri umani sono disposti a fare con il potere e l'ingegno. I giorni delle monete d'oro tagliate, delle spese illimitate per le guerre e dell'offerta illimitata di denaro che svilisce il valore del tempo e dei risparmi dei popoli sono passati.

La politica monetaria di Bitcoin, basata sul dimezzamento, impone la regola che ogni 210.000 blocchi l'inflazione (estrazione di nuova moneta) o qualsiasi altra ricompensa di blocco, si dimezzi. In definitiva, questo porta a un'offerta di base costante di meno di 21 milioni di monete.

Questo concetto è ciò che chiamiamo consenso di Nakamoto. Le persone che sono d'accordo con questo consenso sociale sono veri bitcoiner. Il nostro obiettivo come bitcoiner dovrebbe essere quello di diffondere la speranza di un denaro sano, proprio ora che la quota di BTC estraibile dal  valore totale è ancora minuscola. Siamo tutti Satoshi e chiediamo denaro libero per persone libere. Regole invece di regolatori, con un singolo satoshi come unità standard per misurare il valore. L'atto di accumulare satoshi è la prova più grande del vostro lavoro e del valore già creato per l'umanità. Questo è il nostro Bitcoin standard per l'attuale epoca di digitalizzazione e progresso tecnologico.

Grazie @Simon Satoshi per questo contributo. Adesso è abbastanza chiaro il perché  alcuni attacchi a Bitcoin si concentrano sul consumo energetico?